Recenti casi di cui ci siamo occupati

caso di Mauro V.

Incidente stradale mortale tra furgone e moto. In sella un uomo di 46 anni, Mauro V, ucciso sul colpo.

Per risalire alla dinamica del sinistro è stato necessario un accurato lavoro dei periti di FLA Italia che hanno presenziato ad ogni fase della perizia cinematica ordinata dal Pubblico Ministero. 
 
La verità è emersa tragica: lo schianto è stato inevitabile per l’imprudenza grave del guidatore del furgone che uscendo da un’area di servizio, non ha dato la precedenza alla moto che proveniva lungo la strada a velocità moderata.
L’urto avvenuto tra la parte anteriore della moto e la coda del furgone ha causato il terribile volo del motoclista e l’inevitabile schianto a terra, rivelatosi fatale. Il lavoro dei periti, dell’avvocato e del Patrocinatore ha consentito di risalire con certezza alle cause e definire la totale responsabilità del guidatore del furgone.
Vince la verità.
La scelta di consulenti esperti ha consentito che fossero fugati tutti i dubbi ed illazioni sulla condotta di guida del motociclista, scagionandolo completatamente.
L’Assicurazione ha dovuto risarcire il danno interamente in corso di causa, ponendo fine al conflitto giudiziario. 
Siamo ben consapevoli che il risarcimento ottenuto non ha attutito il dolore dei congiunti ma ha permesso alla famiglia di non trovarsi in difficoltà economiche a causa del mancato reddito e poter provvedere così, al futuro del coniuge e del figlio ancora in giovane età 

caso di Claudio M.

Sinistro stradale che coinvolge una moto di grossa cilindrata con auto. L’uomo in sella finito fuori strada, dopo un lungo volo si schianta contro un manufatto di cemento. 

Il motociclista, subito soccorso in codice rosso per gravi lesioni, lotterà duramente tra vita e morte. Uscito finalmente dalla terapia intensiva, passa molti mesi tra interventi e la riabilitazione poi. Grazie alla forte tempra ed al grande lavoro medico, lentamente si riprenderà ma la paraplegia non viene evitata.
E’ stato necessario un lungo lavoro per ricostruire la reale dinamica del sinistro, che a causa di testimonianze molto discordanti, non era di facile interpretazione. 
L’Assicurazione ha subito sostenuto la corresponsabilità del motociclista. Non d’accordo, FLA Italia ha instaurato la causa civile innanzi il Tribunale di Bergamo, nel corso della quale l’efficace attività legale ha portato dopo pochi mesi ad una soddisfacente transazione con l’accoglimento da parte dell’Assicurazione della piena ragione della vittima, chiedendo l’interruzione della lite. 
Al caso hanno lavorato in team: Perito, Investigatore, Avvocato, Patrocinatore e Medico Legale e grazie al lavoro svolto, è stata definita con precisione la responsabilità delle Parti e la verità dell’accaduto, di cui anche l’Assicurazione  ne ha accettato l’evidenza. 
A Claudio, stato riconosciuto il risarcimento del danno per €1.570.000,00 con ragione del 100%. 
 
Siamo soddisfatti del nostro lavoro e felici aver aiutato Claudio ad accedere a future e costose cure riabilitative alle quali non avrebbe potuto accedere: sapere di poter avere delle prospettive, aiuta a ritrovare un sufficiente livello di serenità

Caso di Edoardo S

Il caso di Edoardo preferiamo raccontarvelo così, perché l’immagine che ci hanno inviato i sui bimbi, è la soddisfazione più bella!